internalpage

Tema del mese

PARASSITI: CONOSCERLI PER ELIMINARLI

 

I parassiti esterni sono tra i peggiori nemici dei nostri animali e con l'arrivo della bella stagione è meglio pensare a come proteggerli da zecche, pulci, zanzare e flebotomi che, oltre ad essere fastidiosi, possono causare problemi molto seri veicolando infezioni responsabili di gravi malattie anche nell'uomo tra cui dermatiti allergiche, tenia, Ehrlichiosi, piroplasmosi, Rickettsiosi.

Partendo dalle pulci che sono sicuramente i parassiti più famosi bisogna sapere che gli esemplari adulti vivono sull'animale senza mai abbandonarlo e sono solo il 10% di quelli che infestano l'ambiente sottoforma di uova, larve e pupe. Al contrario di altri parassiti possono resistere a lungo anche in assenza di ospiti e tappeti, moquette e tessuti sono il luogo ideale in cui si annidano per sopravvivere all'inverno. La zecca, che appartiene agli aracnidi, è particolarmente attiva nel periodo primavera-estate e ha la capacità di attaccare anche l'uomo anestetizzando la parte durante il morso in modo da poter rimanere attaccata a lungo. Oltre al fastidio del morso può inoculare diversi virus anche simultaneamente responsabili di pericolose malattie. Per quanto riguarda zanzare e flebotomi, hanno un periodo di attività concentrato tra aprile e ottobre durante le ore serali e notturne, le femmine si nutrono di sangue prediligendo i mammiferi. Risultano distribuiti irregolarmente sul territorio in una fascia compresa tra il mare e gli 800 metri di altitudine ma i mutamenti climatici stanno modificando il loro ciclo biologico estendendo la colonizzazione a quasi tutte le zone scoperte. La principale piaga portata dai flebotomi è la Leishmaniosi, un' infezione che ancora oggi non ha farmaci in grado di debellarla e si manifesta con sintomi anche gravi quali lesioni cutanee, ingrossamento dei linfonodi, anemia, ulcere e isufficienza renale. L'unico rimedio efficace è la prevenzione con antiparassitari repellenti a cui può essere associato un vaccino che però da solo non assicura una protezione del 100%. Detto questo, elenchiamo delle semplici regole da seguire per ridurre al minimo i rischi di contagio: trattate con anticipo i vostri animali con prodotti repellenti programmando tutta la stagione, evitate lavaggi troppo frequenti o con shampi non specifici, controllate le zone preferite dai parassiti come inguine, ascelle e testa al ritorno da passeggiate nei boschi o aree a rischio.

Non negatevi una sana gita all'aria aperta coi vostri amici a 4 zampe ma siate responsabili del loro benessere.

All rights reserved © MiniZoo s.r.l. - NOTE LEGALI - Credits

P.IVA 02519260125